Bolzano a passo di danza dal 14 al 26 Luglio 2014

image001

NON SOLO IN TEATRO, MA ANCHE PER LE VIE DELLA CITTA’ E NELLE VETRINE DEI NEGOZI:

LA CITTA’ FESTEGGIA COSI’ IL PRIMATO DI 30 ANNI DI DANZA

Da ben 30 anni (ed è un vero e proprio primato per un festival di danza) Bolzano si veste per 2 settimane di danza e va al di là degli schemi, invitando tutti, turisti e cittadini, a conoscere la danza non solo nel consueto teatro ma anche nelle vetrine e nelle strade. Un’occasione per visitare Bolzano, la porta delle Dolomiti, immersa in una luce diversa: le due anime della città quella italiana e quella tedesca, sono ancora più unite in una festa di movimenti, musica, coreografie e spettacoli che emozionano grazie al linguaggio universale della danza.12 hotel in città, in collaborazione con l’Azienda di Soggiorno di Bolzano, offrono pacchetti settimanali a partire da 588 euro (per due persone in camera doppia), con colazione, visita guidata della città e riduzioni sul prezzo dei biglietti degli spettacoli.

Nel ricco calendario sono previsti 12 spettacoli al Teatro Comunale e un’ampia sezione off stage che include anche il sorprendente site specific Bodies in urban spaces di Willi Dorner un lavoro – culto per ambienti esterni, già presentato in molte capitali del mondo: il coreografo sceglie un gruppo variabile di danzatori ‘ospiti’, che realizzano una catena d’interventi diversificati in alcuni luoghi suggestivi di Bolzano dentro cui, letteralmente, Dorner inserisce i corpi dei danzatori. (lo spettacolo si tiene in varie strade della città 19 luglio, ore 10.30 e ore 20.30).

Tra le performance che si possono seguire passeggiando per la città non possono mancare: il Concorso ‘Danza in Vetrina’ nei negozi del centro storico, le serate danzanti nei parchi e in piazza Walter, le attività per i più piccoli, gli incontri con gli artisti, le serate post-teatro del giovedì al Museion (Museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano).

8 le prime nazionali, di cui 2 prime assolute, con compagnie provenienti da Italia, Germania, Olanda, Spagna, Brasile, Francia e Austria e la peculiarità della musica dal vivo per tre spettacoli programmati nella sala Grande del Teatro Comunale. Da segnalare, nel calendario off stage è lo spettacolo della Compagnie Ecart, “La Flak” che si terrà al Parco Mignone – Oltreisarco domenica 13 luglio alle 11.30: la compagnia francese Ecart, ha per missione la comunicazione della danza al grande pubblico. Tra i numerosi progetti che negli anni ne hanno contraddistinto il percorso, si annoverano poetiche performance per spazi urbani come La Flak proposto a Bolzano Danza, uno spettacolo itinerante, che il Festival ospita come ouverture del trentennale al Parco Mignone e si irradierà nel centro cittadino e nella vicina Bressanone. Un cammino di quaranta minuti di due danzatori, un artista visivo e un musicista, che offre allo spettatore una serie di quadri dominati da oggetti bianchi (fili, aste, lanterne, tessuti elastici), indossati o immersi nella natura a mo’ di scenografia.Come sculture viventi e mobili, i due danzatori sembrano respirare organicamente con la natura e i loro oggetti, attraverso una gestualità precisa e delicata. Enigmatica e onirica, La Flak invita lo spettatore a interrogarsi, a farsi sorprendere, a entrare in sintonia con la percezione interiore del corpo.

Bolzano Danza: www.bolzanodanza.it